Events, food, experiences for an unforgettable trip to Italy

Mostra di Fortunato Depero – Traversetolo

Fino a domenica 2 luglio 2017 in provincia di Parma, oltre 100 opere del grande futurista

Mostra di Fortunato Depero - Il Mago
18 Mar 2017 - 02 Lug 2017 Emilia-Romagna -Mamiano di Traversetolo (PR)  Arte/Cultura | Mostra/Museo | Visite

Le opere del futurista Fortunato Depero sono in mostra dal 18 marzo al 2 luglio 2017 nella Villa dei Capolavori di Mamiano di Traversetolo, in provincia di Parma, a cura della Fondazione Magnani Rocca,

Fortunato Depero, nato a Fondo in Val di Non nel 1892 e morto a Rovereto nel 1960, ha vissuto pienamente il periodo dell’Irredentismo. Quando nasce infatti sia Fondo che Rovereto sono ancora sotto il dominio dell’impero austro-ungarico. Nel 1910 va a Torino. Nel 1913 a Roma la mostra di Umberto Boccioni segna la sua carriera e vocazione futura. Con lo scoppio della prima guerra mondiale si trasferisca a Roma e qui, insieme a Giacomo Balla, nel 1915 scrive il manifesto: “Ricostruzione futurista dell’universo”.
Nel 1928 si trasferisce a New York dove resta fino al 1930 per rientrare in Italia lasciando gli Stati Uniti nel momento della grande recessione economica.
Nel 1931 pubblica il “Manifesto dell’arte pubblicitaria” Futurista. Per Depero l’immagine pubblicitaria doveva essere veloce, sintetica, fascinatrice, con grandi campiture di colore a tinte piatte, per così poter aumentare la dinamicità della comunicazione.
Nel 1943 una sua pubblicazione “A passo romano” esprime la sostanziale adesione di Depero al fascismo.
Finita la guerra si ritira sempre di più in Trentino e muore a Rovereto nel 1960.

La Villa dei Capolavori ospita oltre cento opere dell’artista tra cui le famose tarsie in panno, i collage, disegni, abiti, mobili, progetti pubblicitari

La mostra è suddivisa in 5 sezioni:
Irredentismo e futurismo: opere che risalgono dagli esordi a Rovereto fino al 1915, quando firma con Giacomo Balla il manifesto Ricostruzione futurista dell’universo.
Teatro magico: balletto Chant du rossignol su commissione di Sergei Diaghilev a Depero,  i Balli plastici e l’Anihccam
La Casa del mago: nel primo dopo guerra l’artista realizza una casa d’arte futurista, specializzata nel settore della grafica pubblicitaria, dell’arredo e delle arti applicate e, in particolare, in quello degli arazzi.
New York: sezione dedicata al periodo in cui Depero e la moglie Rosetta si trasferiscono a New York (1928-1930). Nella grande mela inaugura la Depero’s Futurist House, una sorta di filiale americana della casa d’arte a Rovereto. A New York incontra Leonide Massine, direttore artistico del Roxy Theatre, che lo coinvolge come scenografo.
Rovereto: negli anni ’50 Depero apre il primo museo futurista a Rovereto.

Oltre alle sue opere l’esposizione comprende i saggi di Nicoletta Boschiero, Mauro Carrera, Matteo Fochessati, Alessandro Nigro, Stefano Roffi, etc.

Orario
Da martedì a venerdì dalle 10 alle 18
Sabato, domenica e festivo dalle 10 alle 19
Lunedì chiuso – aperto il 1 maggio

Prezzo
15 euro ingresso e guida

Vai al sito Mostra di Fortunato Depero – Traversetolo