Events, food, experiences for an unforgettable trip to Italy

Carnevale storico di Saint-Rhémy-en-Bosses

Dal 10 al 13 Febbraio. Maschere di tradizione e rievocazione del passaggio di Napoleone

Carnevale storico di Saint-Rhémy-en-Bosses
10 Feb 2018 - 13 Feb 2018 Valle d'Aosta -Saint-Rhémy-en-Bosses  Bambini | Carnevale | Folklore

Carnevale di Saint Rhemy en BossesIl Carnevale storico di Saint-Rhémy-en-Bosses è insieme un carnevale e una rievocazione storica. Dura 3 giorni, da domenica 11 a martedì 13 febbraio.
E’ chiamato anche Carnevale della Coumba-Freida (territorio della Velpelline e della Valle del Grand San Bernardo).
Una sfilata particolare è certamente quella che rievoca il passaggio di Napoleone che attraversò il Colle del Gran San Bernardo nel maggio del 1800 con un’armata di circa 60.000 uomini. Questo episodio stupì e spaventò talmente gli abitanti della vallata da ispirare il corteo di maschere che sfilano per le strade con costumi ispirati alle divise napoleoniche. La sfilata è capeggiata da Napoleone a cavallo, seguito dalla Guida, con il volto è coperto da baffi e occhiali, che sbandiera il vessillo del Carnevale e suona una trombetta.
Ma i protagonisti tradizionali della sfilata del Carnevale storico di Saint-Rhemy-en-Bosses sono numerosi e tutti hanno un ruolo e un abbigliamento ben definito:
– I Joueurs  avanzano suonando canti tradizionali accompagnati dal suono di fisarmoniche e sassofoni.
– il Diavolo con un mantello rosso dal bordo dorato pieno di campanelli. Rappresenta le forze del male e colpisce le persone con il suo forcone.
– le Demoiselles  indossano abiti di raso dalle strisce verticali e un alto cappello e da cui scendono lunghi nastri colorati
– gli Arlequins  accompagnano le Demoiselles
– le Dame, dagli abiti di velluto e dai capelli decorati con fiori e nastri.

– le Mascre (maschere) aprono il “corteo delle maschere”.  Ci sono le maschere nere che indossano abiti neri, e rappresentano le giornate difficili e buie del periodo invernale. E ci sono le maschere bianche, che rappresentano le luminose giornate primaverili che scacciano le maschere nere. Sono seguite dai Rossi, i Verdi, i Marroni, i Blu, i Rosa, i Violetti con vestiti coperti di perline e paillettes che formano disegni floreali e con degli specchi attaccati ai cappelli e alle giacche per catturare i raggi del sole e allontanare il male. La stessa funzione è svolta dal Gorgoillon, un sonaglio portato alla vita. In viso portano maschere che originariamente erano realizzate in corteccia,
– il Toque e la Tocca, sono due sposi anziani e rappresentano un ribaltamento dei ruoli in contrapposizione con la vita reale del paese dove sono i giovani a sposarsi.

Carnevale di Saint Rhemy en Bosses
– infine arrivano gli Orsi che camminano dondolando e pronunciando versi. Simboleggiano la forza della natura dalla quale l’uomo si deve difendere e combattere
– e infatti sono accompagnati dal Domatore che controlla gli orsi e li tiene al guinzaglio
– chiudono la sfilata il Dottore e il Curato, due ruoli che in tempi passati erano i più importanti nelle comunità (insieme al farmacista) perchè curavano rispettivamente i mali del corpo e quelli dell’anima

Carnevale di Saint Rhemy en Bosses

Note:
Vedere il Carnevale storico di Saint-Rhémy-en-Bosses può essere anche l’occasione per assaggiare il prosciutto artigianale Vallée d’Aoste Jambon de Bosses DOP.

Per scoprire altri piatti e prodotti tipici originari della Valle d’Aosta >>>

Foto: da sito ufficiale dell’evento

Vai al sito Carnevale storico di Saint-Rhémy-en-Bosses