Events, food, experiences for an unforgettable trip to Italy

Liberty in Italia – Reggio Emilia

Da Novembre a Febbraio quasi 300 opere da musei e collezioni private

Liberty in Italia - Reggio Emilia
05 Nov 2016 - 14 Feb 2017 Emilia-Romagna -Reggio Emilia  Arte/Cultura | Mostra

Una spettacolare, ampia indagine sull’Art Nouveau con Liberty in Italia a Palazzo Magnani di Reggio Emilia dal 5 Novembre 2016 al 14 Febbraio 2017: una mostra articolata in sette sezioni che riunisce dipinti, sculture, grafica, progetti architettonici e decorativi, manifesti, ceramiche, selezionatissimi prestiti dai più importanti musei italiani e da straordinarie collezioni private.
Molte di queste opere si mostrano al grande pubblico per la prima volta.
Ogni sezione della mostra, curata da Francesco Parisi e Anna Villari, mette in luce l’alternanza tra le due “anime” del Liberty italiano: quella propriamente floreale e quella “modernista”, più inquieta e vicina a influenze europee, e che porterà alle ricerche delle avanguardie.
Le sette sezioni di questa mostra di “artisti alla ricerca del moderno” sono:

La pittura
Da Casorati a Boccioni a Bargellini, da Bocchi a Corcos si può avvertire una eco della linea decorativa Liberty.

L’illustrazione e la grafica
L’espressione artistica caratterizzante la Belle Époque. De Carolis, D’Annunzio, Francesco Nonni e Antonio Beltramelli..

Le case d’artista
Gli architetti si confrontano con i consumi di massa e nella realizzazione delle moderne case d’artista. In esposizione progetti, disegni, bozzetti, quadri e oggetti di Ettore Ximenes, Duilio Cambellotti, Vittorio Grassi, Giuseppe Palanti, Paolo Sironi, Raimondo D’Aronco, Ernesto Basile.

Le arti decorative
L’esplosione del Liberty in Italia si ebbe con l’esposizione di Torino del 1902, che anticipa il cosiddetto modernismo (Randone, Vincenzo Jerace, Ernesto Basile). I premi dell’esposizione torinese andarono non a caso al binomio Basile-Ducrot (che collaborò con Duilio Cambellotti) e a Galileo Chini.

La scultura
La tendenza più marcatamente Liberty in scultura è espressa da artisti come Domenico Trentacoste o Pietro Canonica. Anticipazioni del Simbolismo si trovano nelle opere di Leonardo Bistolfi, Attilio Selva, Giovanni Primi, Ercole Drei, Nicola d’Antino.

La grande pittura decorativa
si espresse soprattutto negli affreschi di Edoardo Gioia, Galileo Chini, Adolfo De Carolis, Annibale Brugnoli, Giulio Bargellini e Antonio Rizzi

I manifesti
Il manifesto diventa un canale di veicolazione della creatività.
Partecipano dell’atmosfera culturale artisti come Adolfo De Carolis, Adolfo Hohenstein, Aleardo Terzi, Plinio Nomellini, Galileo Chini, Leonardo Bistolfi, Vittorio Grassi o Umberto Boccioni. In mostra manifesti mai visti di grandi dimensioni e dall’impatto coloristico dirompente.

Orari
dal martedì al giovedì 10.00-13.00/15.00-19.00
venerdì, sabato e festivi 10.00-19.00 – lunedì chiuso

(fonte foto: sito dell’evento – in copertina: Francesco Nanni – Fonte Meo)

Vai al sito Liberty in Italia – Reggio Emilia