Eventi, cibo, esperienze per un indimenticabile viaggio in Italia

C’era una volta Sergio Leone – Roma

Fino al 30 Agosto, una mostra dedicata al grande regista del western all’italiana a 30 anni dalla sua morte

C'era una volta Sergio Leone mostra - Roma - Lazio
02 Giu 2020 - 30 Ago 2020 Lazio -Roma (RM)  Arte/Cultura | Cinema/Fotografia | Mostra

RIAPERTA DAL 2 GIUGNO 2020 e PROROGATA FINO AL 30 AGOSTO 2020
Orari di apertura: tutti i giorni 9.30-19.30
Accessi scaglionati per garantire il distanziamento interpersonale
PRENOTAZIONE è OBBLIGATORIA sul sito>>>> o chiamando +39 060608
OBBLIGATORIO arrivare muniti di MASCHERINA
_____________

Fino al 30 agosto 2020, il museo dell’Ara Pacis a Roma ospita “C’era una volta Sergio Leone”, la mostra dedicata a Sergio Leone, il regista italiano famoso per la sua produzione western, in occasione dei 30 anni dalla sua morte e 90 anni dalla sua nascita.

Il percorso espositivo racconta la vita dell’artista dalla sua nascita al successo, dall’influenza del padre, regista nell’epoca d’oro del muto italiano, alla produzione di film cosiddetti peplum, sottogenere cinematografico dei film storici in costume, fino alla scelta di dedicarsi al western, che riscrive e reinventa fino ad arivare al famoso e bellissimo C’era una volta in America, terza pellicola della Trilogia del Tempo.
Una sezione della mostra è dedicata all’ultimo progetto incompiuto dell’artista sull’assedio di Leningrado di cui rimangono solo poche pagine scritte prima della sua scomparsa nel 1990.

Seguendo il percorso evolutivo dell’artista, la mostra è suddivisa in sei sezioni: Cittadino del cinema, Le fonti dell’immaginario, Laboratorio Leone, C’era una volta in America, Leningrado e oltre, L’eredità Leone.

Grazie ai materiali d’archivio della famiglia Leone, i visitatori possono entrare nello studio del regista e ammirare i suoi cimeli, la sua libreria, per poi immergersi nei suoi film attraverso modellini, scenografie, bozzetti, costumi, foto e oggetti di scena.

I suoi film hanno ispirato altri grandi registi contemporanei come Martin Scorsese, Steven Spielberg, Clint Eastwood e Quentin Tarantino che hanno sempre apprezzato l’amore del regista per i classici, il suo gusto per l’architettura e l’arte figurativa che è possibile ritrovare nelle scenografie e nelle inquadrature dei suoi film

Ingresso a pagamento

Visita anche la pagina Facebook del Museo dell’Ara Pacis>>>

Per  saperne  di più  >>>