Eventi, cibo, esperienze per un indimenticabile viaggio in Italia

Palazzo Mocenigo – Venezia

Collezioni tessili, di abiti e accessori antichi, profumi e una biblioteca specializzata.

Palazzo Mocenigo - Veneto
Tutto l'anno Veneto -Venezia  Arte/Cultura/Storia | Mostre/Visite/Musei

APERTO quando il VENETO è in ZONA GIALLA

Per gli orari di apertura, visitare il sito>>>
Biglietti acquistabili online per evitare code>>>
Obbligo della mascherina e rispetto della distanza interpersonale di almeno 1 metro.
__________

Guarda anche la pagina Facebook dove sono presentati regolarmente alcuni figurini o abiti della collezione del Museo>>>
________

Palazzo Mocenigo di San Stae, un edificio cinquecentesco nel cuore di Venezia, racconta la storia della moda a Venezia mettendo in mostra abiti, accessori e i tessuti che venivano utilizzati dalla nobiltà veneziana.
I tessuti e gli abiti antichi esposti provengono dalle raccolte Correr, Guggenheim, Cini e Grassi.

Il Palazzo, insieme all’archivio e parte degli arredi, fu donato al Comune di Venezia nel 1945 da Alvise Nicolò Mocenigo, ultimo discendente della nobile famiglia veneziana, affinché venisse utilizzato “per Galleria d’Arte, a completamento del Museo Correr“.
Alla fine degli anni ’70, dopo la morte di Costanza Faà di Bruno, moglie di Alvise Nicolò, furono donate ai Musei Civici di Venezia anche le stanze affrescate del primo piano nobile e gli arredi settecenteschi.
Dal 1985 Palazzo Mocenigo ospita il Centro Studi di Storia del Tessuto e del Costume,

Il percorso del museo si sviluppa in tutto su cinque livelli: piano terra, mezzanino, due piani nobili, sottotetto.
In tutto si tratta di venti sale al primo piano nobile, ampliato nel 2013 raddoppiando le aree espositive. L’ambiente evoca diversi aspetti della vita e delle attività del patriziato veneziano tra il diciassettesimo e il diciottesimo secolo, e sono esposti manichini con preziosi abiti e accessori antichi appartenenti al Centro Studi di Storia del Tessuto e del Costume.
Il palazzo dispone anche di anche una biblioteca specializzata sempre aperta che contiene l’importante raccolta di oltre 13.000 figurini dal ‘700 al ‘900.

Unica nel suo genere la nuova sezione dedicata al profumo, che occupa 6 sale al piano nobile.
In questa sezione i visitatori trovano strumenti multimediali e possono vivere esperienze sensoriali che si alternano in un inedito percorso di informazione, emozione e approfondimento. ..
Un video illustra il ruolo di Venezia nella storia del profumo, una sala evoca il laboratorio di un profumiere cinquecentesco. I visitatori possono ammirare le materie prime e i procedimenti per la produzione di un profumo, la collezione di flaconi e boccette porta-profumo della Collezione Monica Magnani, composta da porta-profumi di diverse epoche, materiali, provenienze e tipologie. Tra le curiosità anche una mappa olfattiva che descrive le “Vie delle Spezie” percorse dagli antichi veneziani.

Al piano terra sono aperti al pubblico una Sala Multimediale, il Laboratorio del Profumo e la White Room, spazio destinato a eventi temporanei.

Ingresso a pagamento

Orari di apertura:
Da venerdì al domenica dalle ore 10:30 > 16.30
Foto dalla pagina Facebook del museo

Per  saperne  di più  >>>