Eventi, cibo, esperienze per un indimenticabile viaggio in Italia

Sogno di una notte… a Quel Paese – Colobraro

7-14-17-21-28 Agosto 2020 Spettacoli di fattucchiere nel paese innominabile perchè portava jella

Sogno di una notte a Quel Paese - Colobraro
07 Ago 2020 - 28 Ago 2020 Basilicata -Colobraro  Folklore | Musica/Teatro

Venerdì 7-14-21-28 più lunedì 17 Agosto 2020.
– 3 spettacoli per ogni serata (ore 18:00 – 20:00 – 22:00)
– Ingresso gratuito
– E’ NECESSARIO PRENOTARE sul sito >>> o per telefono +39 340 3234014.
– MASCHERINA OBBLIGATORIA
__________

10a edizione dell’evento-spettacolo umoristico “Sogno di una notte … a Quel Paese” che va in scena tutti i venerdi d’Agosto a Colobraro, in provincia di Matera,

C’è sotto un mistero inquietante … perché Colobraro viene chiamato nella zona “Quel Paese” cioè il luogo che non si può nominare? Insomma, perché pare che già solo il nome porti jella?
La fama infausta del paese sembra essere nata circa 100 anni fa quando il podestà del luogo, un celebre avvocato, avrebbe detto alla fine di una sua arringa: “Se non dico la verità, che possa cadere questo lampadario” e seduta stante il grosso lampadario precipitò.
Da allora tante altre storie e leggende hanno ampliato le maldicenze sul paese. E ci si mise pure la cultura, infatti anche una spedizione antropologica guidata da Ernesto De Martino indica Colobraro come luogo popolato da fattucchiere in grado di sciogliere e lanciare gli “Affascini” (malocchio). Più jella di così, povero paese…,.

Ma gli abitanti di Colobraro hanno trovato il modo di ribaltare la loro cattiva fama e hanno creato uno spettacolo tutto da ridere su superstizione, masciare, fattucchiere, pettegole, buontemponi e monachicchi raccontando storie d’armi e d’amore e attualizzando le più genuine tradizioni popolari.

La serata allegra riscuote sempre un grande successo di pubblico, anche per merito della splendida cornice scenografica del centro storico di Colobraro.
Ma si consiglia di avere con sé l’amuleto portafortuna e antimalocchio di Colobraro: l’abitino o cingo. Meglio essere prudenti!
Al termine dello spettacolo il pubblico è invitato a una degustazione degli squisiti prodotti tipici locali.

vedi anche la pagina ufficiale Facebook di Colobraro >>>

 

foto di Gaetano Virgallito per il Comune di Colobraro

.

Per  saperne  di più  >>>