Eventi, cibo, esperienze per un indimenticabile viaggio in Italia

Museo Archeologico dei Campi Flegrei – Bacoli

Reperti e storia dei principali siti archeologici dei Campi Flegrei, in provincia di Napoli

Museo archeologico dei Campi Flegrei - Campania
Tutto l'anno Campania -Bacoli (Napoli)  Arte/Cultura | Museo | Visita

Orari di apertura: da martedì a domenica dalle ore 9.00 > 14.20, lunedì chiuso
E’ obbligatoria la prenotazione sul sito>>>
Ingressi scaglionati ogni 15 minuti a un numero massimo di 20 visitatori.
Non è consentito l’accesso a gruppi superiori di 10 persone.
Obbligatorio indossare la MASCHERINA e mantenere una distanza interpersonale di 1 metro.
___________

Il Museo archeologico dei Campi Flegrei è ospitato nel Castello Aragonese di Baia, a Bacoli, in provincia di Napoli.

Il Castello di Baia, edificato tra il 1490 e il 1493 dagli Aragonesi e ampliato tra il ‘500 e il ‘700 durante il Viceregno spagnolo, domina la vetta del promontorio che chiude a sud il golfo di Baia.

E’ stato scelto come sede del Museo Archeologico dei Campi Flegrei perché è in una ottima posizione centrale tra i principali siti archeologici dei Campi Flegrei: si trova vicino alle Terme di Baia e a metà strada fra Cuma e Pozzuoli.

Museo archeologico dei Campi Flegrei - Campania

Le mura del Castello racchiudono i resti di una grandiosa villa romana iappartenuta forse a Giulio Cesare, già edificata  nel 2 secolo a.C. e poi ristrutturata due volte nel 1 secolo a.C. e in età neroniana, quando la proprietà venne acquisita dal demanio imperiale.,
I pavimenti romani in signino decorato e in mosaico bianconero si possono ora vedere all’interno del Padiglione Cavaliere.

Il Museo Archeologico dei Campi Flegrei è suddiviso in 5 sezioni dislocate in parti diverse e distanti del Castello, dando vita a un percorso di visita dinamico e vivace tra rampe e scale suggestive e terrazze panoramiche fino alla spettacolare Piazza d’Armi, dalla quale il visitatore può godere di una splendida e ampia veduta dell’intero Golfo di Napoli:
– Sezione di Rione Terra
– Sezione di Pozzuoli
– Sezione di Liternum
– Sezione di Baia
– Sezione di Cuma

Le sezioni sono disposte per contesti topografici e tematici ed espongono i numerosi reperti provenienti dal Rione Terra a Pozzuoli (sculture, iscrizioni, coroplastica architettonica, terrecotte figurate, vasellame, manufatti in metallo e vetro, oreficerie e monete), la storia degli antichi siti presenti nei Campi Flegrei (Cuma, Puteoli, Baiae, Misenum e Liternum) le ricostruzioni del Sacello degli Augustali di Miseno e del Ninfeo di Punta Epitaffio a Baia, voluto dall’imperatore Claudio ed oggi sprofondato a 7 metri di profondità sotto il livello del mare a causa del bradisismo, alcuni calchi in gesso rinvenuti alle Terme di Baia.

Dal 2014 il museo è gestito dal Polo museale della Campania.

Ingresso a pagamento

Orari di apertura:
da martedì a domenica dalle ore 9.00 > 14:20
Lunedì chiuso

Visita anche la pagina Facebook del museo

Ti trovi a Bacoli? Ecco un’altra imperdibile esperienza al Parco sommerso di Baia>>>

Per  saperne  di più  >>>