Eventi, cibo, esperienze per un indimenticabile viaggio in Italia

Parco di San Giovanni – Trieste

Un parco-giardino con uno dei roseti più importanti d’Europa: oltre cinquemila rose

Parco di San Giovanni Trieste - Friuli Venezia Giulia
Tutto l'anno Friuli-Venezia Giulia -Trieste  Cultura/Storia | Escursioni/Natura | Hobby/Curiosità

Il Parco di San Giovanni è un giardino pubblico di Trieste, e si trova nella ex cittadella del manicomio costruita durante l’impero asburgico.

Creato dagli Asburgo nel 1908 come sede dell’ospedale psichiatrico cittadino, già ai tempi della sua inaugurazione il Parco di San Giovanni diventa il luogo dell’innovazione e del cambiamento dove l’ospedale e il parco si aprono alla città, trasformandosi in un laboratorio sociale, di attività assistenziali e creative, un teatro con proposte culturali e di alta formazione. In seguito, dagli anni ’70, quando a dirigere la struttura arrivò  Franco Basaglia, i pazienti godevano di una certa libertà di circolazione e l’ospedale ebbe un ruolo di avanguardia nella cura della malattia mentale fino alla sua chiusura nel 1978.
Dopo anni di abbandono, nel 2009 l’area è stata recuperata dalla Provincia di Trieste
Oggi alcuni edifici sono in parte occupati dall’Università di Trieste.

Questo giardino di 22 ettari, liberamente accessibile, permette di ammirare alcuni esemplari monumentali di quercia e ospita uno dei roseti più importanti d’Europa con cinquemila esemplari di rose spesso introvabili anche dai collezionisti più curiosi. Le rose sono distribuite secondo un percorso che segue lo sviluppo storico della rosa con le sue varianti ibride.
Nella zona più bassa del parco, che si sviluppa nel rione di San Giovanni, sono coltivate le rose antiche mentre quelle più moderne sono nella parte alta. Nella selezione di Vremec ci sono varietà quasi introvabili, spesso dovute all’opera di ibridatori italiani. In omaggio all’epoca della costruzione dell’ex ospedale psichiatrico è stata creata una raccolta di rose ottenute nel cosiddetto periodo Liberty o Art Nouveau, disposta in aiuole simmetriche e parallele ai lati di un sentiero a forma di tunnel verde rivestito di varietà rampicanti che risalgono alla stessa epoca.

Per gli appassionati di botanica che vogliono saperne di più sulle rose presenti nel parco, l’Università di Trieste ha schedato tutte le varietà e sviluppato un portale di ricerca facile da consultare che si chiama il Cercarose>>>

Aperto tutto l’anno
Ingresso libero

Foto dalla pagina Facebook del parco

Per  saperne  di più  >>>