Eventi, cibo, esperienze per un indimenticabile viaggio in Italia

World Press Photo 2021 – Roma

28 maggio-22 agosto. Le 141 foto dell’anno selezionate dal Premio World Press Photo

World Press Photo 2021 - Lazio
28 Mag 2021 - 22 Ago 2021 Lazio -Roma (RM)  Arte/Mostre/Musei | Cinema/Fotografia/Teatro | Cultura/Storia

La  mostra della 64a edizione del World Press Photo è visibile a Roma nei locali del Mattatoio dal 28 maggio al 22 agosto 2021.

Per questa edizione del concorso hanno partecipato 4.315 fotografi da 130 Paesi del mondo con un totale di 74.470 immagini per contendersi il titolo nelle 8 categorie di fotogiornalismo: Contemporary Issues, Environment, General News, Long-Term Projects, Nature, Portraits, Sports, Spot News.

I due premi più importanti, il World Press Photo of the Year e il World Press Photo Story of the Year, sono stati assegnati rispettivamente al fotografo danese Mads Nissen e all’italiano Antonio Faccilongo.
Nissen ha vinto con la foto The First Embrace, che mostra un’anziana abbracciata da un’infermiera dopo mesi di isolamento in una casa di riposo a San Paolo, in Brasile.
Faccilongo ha vinto con il reportage Habibi, sul contrabbando di sperma nelle carceri israeliane da parte di famiglie palestinesi che vogliono preservare i loro diritti riproduttivi.

Tre fotografi italiani Antonio Faccilongo, Gabriele Galimberti e Lorenzo Tugnoli sono tra i vincitori di altre categorie.
Faccilongo, oltre al Photo Story of the Year, ha vinto anche nella categoria dei Progetti a lungo termine.
Galimberti ha vinto nella categoria Ritratti con un lavoro per National Geographic sui proprietari di armi negli Stati Uniti.
Tugnoli dell’agenzia Contrasto ha vinto nella categoria Spot News per le sue foto dell’esplosione nel porto di Beirut nell’agosto 2020.

Le foto in mostra raccontano le notizie più rilevanti dell’anno precedente: il coronavirus, ma anche le proteste per l’uccisione di George Floyd, la guerra del Nagorno-Karabakh, gli incendi nel Pantanal, l’invasione di locuste in Kenia, la rimozione delle statue di personaggi controversi.
Anche quest’anno è in mostra una sezione dedicata al Digital Storytelling con una serie di video che raccontano gli eventi cruciali del nostro tempo.

Orari di apertura:
Domenica, martedì, mercoledì e giovedì 10.00 >20.00
Venerdì e sabato 10.00 > 22.30
Lunedì chiuso

Biglietti – E’ possibile acquistare i biglietti online>>>
L’ingresso alla mostra è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi Covid19.
Sono esenti i bambini al di sotto dei 12 anni.
—–

LA FONDAZIONE WORLD PRESS PHOTO

Nata nel 1955
con base ad Amsterdam, la Fondazione World Press Photo è una delle maggiori organizzazioni indipendenti e no-profit impegnata nella tutela della libertà di informazione, di inchiesta e di espressione, promuovendo in tutto il mondo il fotogiornalismo di qualità.

La World Press Photo Foundation organizza ogni anno il concorso di fotoreportage più prestigioso al mondo, che vede abitualmente la partecipazione di oltre 6.000 fotoreporter dalle maggiori testate editoriali mondiali come Reuters, AP, The New York Times, Le Monde, El Paìs.

Il concorso di World Press Photo rappresenta e concentra i più alti standard della fotografia d’attualità nella foto vincitrice dell’anno, la “World Press Photo of The Year”.
Nel corso degli anni alcune delle immagini premiate con questo titolo sono diventate iconiche, altre hanno stabilito dei trend, altre ancora hanno influenzato il fotogiornalismo tanto da mutarne lo stile e dettarne gli standard.

L’esposizione del World Press Photo 2021 nel suo insieme rappresenta un documento storico che permette di fissare e far rivivere le storie che hanno caratterizzato il 2020 nelle molteplici sfaccettature. Il suo carattere internazionale e le migliaia di persone che ogni anno nel mondo visitano la mostra, sono una volta di più la dimostrazione della forza delle immagini nel trascendere differenze culturali e linguistiche e raggiungere alti livelli di comunicazione immediata.

La mostra di quest’anno è stata inaugurata ad Amsterdam ad aprile, prima di iniziare il suo tour mondiale in 100 città e 45 paesi..

 

Foto dal sito ufficiale

Per  saperne  di più  >>>