Eventi, cibo, esperienze per un indimenticabile viaggio in Italia

Il Ghisallino – Bellagio e dintorni

Percorso in bici sul Lago di Como: lago, montagna e luoghi famosi del ciclismo.

Passo del Ghisallo
Tutto l'anno Lombardia -Bellagio e dintorni  Escursioni-Natura | Sport

Il cosiddetto “Ghisallino” è un percorso ad anello di 35 km, con un dislivello positivo di 500 metri, tra lago di Como, montagna, e panorami carichi di bellezza.

L’itinerario, di media difficoltà, parte e arriva a Bellagio, il borgo che si trova alla estremità dell’omonimo promontorio, quello che separa il lago di Como nei due “rami” resi famosi dai Promessi Sposi di Alessandro Manzoni.

Il percorso è adatto anche ai cicloamatori principianti, che possono noleggiare biciclette muscolari o con pedalata assistita (elettriche) ed è ottimo per gli amanti delle bici da corsa come “introduzione” alle salite del territorio.

Dopo la partenza da Bellagio, in riva al lago, si oltrepassa il minuscolo borgo di Onno e si affronta una salita di 5 km non troppo dura, arrivando nella Vallassina, nel cuore del Triangolo Lariano, cioè il promontorio che separa i due rami del lago.

Una seconda salita, chiamata appunto “Ghisallino”, porta al Colle del Ghisallo, luogo sacro per i ciclisti di tutto il mondo e più volte inserito nel Giro d’Italia.

Sulla cima del Colle del Ghisallo si trova la famosa cappella della Madonna del Ghisallo, venerata come protettrice dei ciclisti.  All’interno della cappella sono esposte biciclette da gara di Bartali, Coppi e altri campioni.

Nell’adiacente Museo del Ciclismo, voluto e costruito da Fiorenzo Magni, si respira la storia del ciclismo. Il Museo contiene oggetti di culto come la più grande collezione di maglie rosa, bici storiche tra cui quella di di Eddie Mercx, di Fabio Casartelli, di Coppi, Bartali e anche quella di Alfonsina Strada, la prima donna ad avere partecipato al Giro d’italia.
La vista è emozionante e spazia verso la Grigna e Grignetta, i monti rocciosi sopra Lecco.

Dal Colle del Ghisallo inizia la discesa di rientro con i tornanti verso Civenna e Bellagio Monte e scorci mozzafiato di lago.

Il percorso del Ghisallino è un distillato delle bellezze lombarde, consigliato nelle stagioni di mezzo  e soprattutto nelle giornate infrasettimanali per evitare il disturbo del traffico domenicale.

Il Ghisallo fa parte del percorso del Giro di Lombardia, la gara professionistica detta “delle foglie morte” diventata famosa anche per le battaglie sportive di grandi campioni come Fausto Coppi e Gino Bartali, quando  il Giro di Lombardia era inserito nel Giro d’Italia.

ANCORA VOGLIA DI BICI?
Guarda altre ciclovie che abbiamo selezionato per te>>>
Se non lo conosci, a Novi Ligure il Museo dei Campionissimi è dedicato a Fausto Coppi e Costante Girardengo e racconta la storia della bicicletta e del ciclismo>>>

fonte foto: dal sito turistico inLombardia della Regione Lombardia