Events, food, experiences for an unforgettable trip to Italy

Museo Civico della Memoria e della Storia di Isernia

In mostra l’orgoglio per la storia e la memoria delle ferite del bombardamento del 1943

Museo Civico della Memoria e della Storia di Isernia
Tutto l'anno Molise -Isernia  Arte/Cultura | Mostra | Museo/ Visita

Il Museo Civico della Memoria e della Storia di Isernia custodisce l’orgoglio della storia e la memoria delle ferite di questa città dell’Alto Molise che ha subito uno dei più pesanti bombardamenti durante la seconda guerra mondiale tanto da aver ricevuto la Medaglia d’Oro al Valor Civile.

Il Museo Civico della Memoria e della Storia di Isernia è diviso in tre sezioni.
La prima sezione è dedicata al bombardamento subìto da Isernia dagli americani il 10 settembre 1943 con tonnellate di bombe allo scopo di ostacolare la strada ai tedeschi in ritirata.
Sono esposte le divise degli eserciti che combatterono a ridosso della linea Gustav, gli effetti personali dei soldati, le loro armi e alcune rimanenze delle bombe sganciate dagli alleati.
Infine “sacrario” riporta i nomi delle persone che morirono in quel giorno.

Il secondo settore è dedicato a Celestino V, nato a Isernia e patrono della città, conosciuto come il Papa del “gran rifiuto” secondo Dante (*). Nella sala una mostra fotografica permanente “Il cammino di un Santo” a cura della diocesi di Isernia-Venafro  e inaugurata quando le reliquie di Celestino V arrivarono in città in occasione degli 800 anni dalla sua nascita.

(*) Eletto Papa in luglio del 1294, il 13 dicembre, dopo soli cinque mesi dalla sua elezione, Celestino V diede le “dimissioni” non volendo più sottostare alle pressioni di Carlo d’Angiò e di tutti quelli che volevano sfruttarlo approfittando della sua ingenuità. A lui successe Bonifacio VIII che lo fece mettere in prigione dove Celestino V morì due anni dopo, 

Museo civico della memoria e della storia di Isernia

La terza sezione è dedicata alla storica arte del tombolo, il merletto isernino. Nelle sale sono in mostra gli strumenti di lavoro, come il cuscino d’appoggio, i fuselli, i filati, disegni, ma anche esempi di manufatti come la biancheria per la casa ed infine prodotti più nuovi come capi intimo e igioielli.

Isernia – come dice Wikipedia – è stato uno dei primi insediamenti paleolitici documentati in Europa, una florida città sannita, poi Municipium romano, luogo di reazione borbonica anti-unitaria nel 1860 e purtoppo poi oggetto del pesante bombardamento americano del 1943 durante la seconda guerra mondiale.

Info
Il Museo Civico della Memoria e della Storia di Isernia si trova di fianco alla Fontana Fraterna, uno dei monumenti architettonici più importanti di Isernia.
Ingresso gratuito

Orari
Da lunedì a domenica
– dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 19 (orario estivo);
– dalle 17 alle 18 (orario invernale)