Eventi, cibo, esperienze per un indimenticabile viaggio in Italia

Giardino di Boboli – Firenze

Uno dei maggiori esempi di giardino all’italiana alle spalle di Palazzo Pitti.

Palazzo Pitti - Toscana
Tutto l'anno Toscana -Firenze  Mostre/Visite/Musei | Natura/Escursioni

APERTO quando la TOSCANA è in ZONA GIALLA

Per informazioni su orari di apertura e biglietti, visitare il sito ufficiale>>>
——-

Il Giardino di Boboli è a Firenze ed è un’area verde di circa 45.000 metri quadrati  che si sviluppa sul pendio della collina di Boboli alle spalle di Palazzo Pitti.

Progettato nel 1549 dalla famiglia de’ Medici e ampliato dai Lorena e Savoia, il giardino di Boboli è un vero museo all’aria aperta.
Ha quattro ingressi ed è suddiviso geometricamente da alberi, siepi, piante rare e aiuole disposte in maniera regolare e simmetrica rappresentando uno dei maggiori esempi di giardino all’italiana.

Percorrendo il viale centrale, chiamato il Viottolone, i visitatori incontrano vialetti ricoperti di ghiaia che portano a laghetti, statue, fontane, ninfei, tempietti e grotte. Al termine del Viottolone si trova una grande vasca ellittica con un isolotto centrale arricchito da statue di figure fantastiche e mitologiche con al centro la statua dell’Oceano del Giambologna.

Tra le grotte più significative del Giardino di Boboli:
la Grotta di Madama, realizzata tra il 1553 e il 1555, ricrea ambienti naturali popolati da misteriosi esseri e animali di pietra.
la Grotta Grande di Boboli, detta anche Grotta del Buontalenti, è stata realizzata utilizzando concrezioni calcaree in forma di stalattiti, conchiglie e rilievi in terracotta, dove l’acqua che scivolava dalle pareti dava vivacità e colore.

L’Anfiteatro si trova sul lato posteriore di Palazzo Pitti ed è stato costruito nel punto dove la collina di Boboli era stata scavata per prelevare la pietraforte usata per costruireil palazzo. L’anfiteatro all’inizio era stato concepito come architettura verde divisa da boschetti sempreverdi, ma venne in seguito arricchito di gradinate, edicole con statue marmoree in stile antico e urne in terracotta. Di grande valore storico è l’obelisco egiziano che risale al 1500 a.C. e che è posto al centro dell’anfiteatro, E’ l’unico obelisco che si strova in Toscana e uno dei monumenti più antichi della regione.

Nella seconda metà del 1700 furono realizzati due complessi architettonici di grande rilievo: il Kaffeehaus e la Limonaia.

Il Kaffeehaus si trova in una zona a terrazzamenti ed è un settecentesco padiglione di architettura rococò coperto da una cupola finestrata.

La Limonaia è ricavata dalla trasformazione di una vecchia fabbrica di mosaici, spugne e statue. Già i De’Medici nel 1500 la utilizzarono per la coltivazione di piante esotiche e agrumi già e tutt’ora ne conserva diverse specie.

Dal Giardino di Boboli è possibile accedere al Museo della Moda e del Costume ospitato nella Palazzina della Meridiana di Palazzo Pitti >>>

Ingresso a pagamento

Foto da Wikipedia
Di I, Sailko, CC BY 2.5,
Di I, Sailko, CC BY 2.5,
Di I, Sailko, CC BY 2.5,

Per  saperne  di più  >>>