Eventi, cibo, esperienze per un indimenticabile viaggio in Italia

Carnevale di Acireale

8-9, 15-16 e dal 20 al 25 Febbraio 2020 il più famoso Carnevale della Sicilia.

08 Feb 2020 - 25 Feb 2020 Sicilia -Acireale (CT)  Bambini | Carnevale | Folklore

Il Carnevale di Acireale, considerato il più bel Carnevale di Sicilia, quest’anno si tiene in più date:
Sabato 8 e Domenica 9 Febbraio,
– Sabato 15 e Domenica 16 Febbraio e
– da Giovedì 20 Febbraio a Martedì 25 Febbraio 2020
(Martedì Grasso)

Il percorso dei carri allegorici si snoda per le vie del centro di Acireale, dal tipico stile barocco siciliano, che per l’occasione si anima con manifestazioni di musica, mostre….
I carri sostengono composizioni con maschere coloratissime di cartapesa  e sono decorati con fiori.
L’ultimo giorno, la sera del Martedì Grasso, il Carnevale si conclude con le premiazioni dei carri più belli e con una grande esplosione di fuochi d’artificio.

La partecipazione attiva della gente è un elemento che fino dal 1500 ha caratterizzato questa festa nata dal popolo nell’unico periodo dell’anno in cui i cittadini potevano concedersi la libertà di scherzare sui potenti del tempo.
Una delle prime maschere del carnevale di Acireale, che stimolò la propensione alla satira, era l’Abbatazzu, chiamato anche Pueta Minutizzu, persona che mimava nobili o ecclesiastici portando un grosso libro e faceva finta di leggere sentenziando battute satiriche e sfottenti.

Nel 1600 era diventata consuetudine farsi battaglia con agrumi e uova marce. Questo uso divenne così invadente che nel 1612 la Corte criminale emise un bando che ne vietava la pratica per i troppi danni arrecati a cose e persone.
A fine ‘600, la festa di Carnevale venne sospesa a causa del terremoto che sconvolse la Sicilia orientale. I festeggiamenti ripresero nel 1700, quando vennero create due nuove maschere: “U baroni” (il barone) e “i Manti“.
Nell’Ottocento venne inventata la “Cassariata“, sfilata dei Landò, dove i nobili della città lanciavano confetti da carrozze trainate da cavalli.

La sfilata delle maschere risale agli anni ’30 e col tempo le maschere vengono sostituite dai carri allegorici (che originariamente erano trainati dai buoi).
Nel 1934 esce la prima edizione del Numero Unico, giornale a sfondo satirico che accompagna tutte le edizioni dei carnevali a venire.
Dagli anni ’90 il Carnevale è organizzato dal Comune di Acireale.
A partire dal 2010 il Carnevale di Acireale è gemellato con il Carnevale di Viareggio.

Due importanti riconoscimenti:
Nel 1948 il Carnevale di Acireale ottiene il titolo di Carnevale “più bello di Sicilia” entrando a far parte dei più importanti di tutta Italia e del mondo.
Nel 2006 vince il premio europeo Alberto Sargentini da parte dell’omonima fondazione di Viareggio.

(foto: Fondazione Carnevale di Acireale e sito dell’evento; l’autore di alcune foto è Petra Sappa)
visita anche la pagina Facebook del Carnevale di Acireale >>>

Vai al sito Carnevale di Acireale