Events, food, experiences for an unforgettable trip to Italy

La Settimana Santa a Iglesias

Per tutta la settimana, uno dei riti di Pasqua più famosi in Sardegna.

Settimana Santa - Iglesias
27 Mar 2018 - 01 Apr 2018 Sardegna -Iglesias  Folklore | Pasqua | Religione

In Sardegna, durante la Settimana Santa, dal 27 Marzo all’1 Aprile 2018, grandi processioni inscenano la Passione e la Morte di Cristo a Iglesias, città il cui significato in spagnolo è appunto “chiese”.

La manifestazione risale alla fine del ‘600, nel periodo della dominazione spagnola. L’evento religioso, organizzato dall’Arciconfraternita del Santo Monte, è molto partecipata da tutti gli abitanti, e già nei giorni precedenti si vive in città una atmosfera particolare in attesa delle processioni della a Settimana Santa e in particolare di quella del Venerdì Santo.

Settimana Santa - IglesiasLa prima processione, quella dei Misteri, avviene il Martedì Santo: sette sculture di legno sfilano per raccontare la Passione di Cristo. Il primo mistero raffigura Gesù che prega nell’orto degli ulivi; seguono la Cattura, la Flagellazione, l’Ecce Homo, il Calvario, la Crocifissione e la Vergine Addolorata.
Il giorno dopo nella Chiesa di San Michele i ramoscelli d’ulivo e i fiori ornamentali sono benedetti e distribuiti ai fedeli.

Giovedì sera si svolge la seconda processione: le strade si affollano di giovani e bambini con l’abito penitenziale da “Babollotti”, quello degli antichi Disciplinanti. I confratelli del Santo Monte si vestono da “Germano” (dallo spagnolo fratello), con l’abito bianco, inamidato e guarnito di fiocchi neri e il cappuccio “Sa Visiera” che nasconde il volto durante la processione come atto di umiltà. La processione è accompagnata dal suono delle “Matraccas”, dei “Matracconi” e dei tamburi.
Protagonista assoluta è la Madonna Addolorata in cerca di suo figlio Gesù nelle chiese del centro storico.

Venerdì mattina la processione del Monte: il quartiere storico de “Sa Costera” mette in scena la salita di Gesù al Calvario sempre con le matraccas e tamburi e la presenza dei Germani. I bambini portano una piccola croce lignea, in segno di penitenza.
Venerdì sera, in stile pomposo e regale la processione del Descenso nella quale è rappresentato il funerale di Gesù. È il giorno più atteso e commovente, Nel corteo sono presenti due stendardi “Is Vexillas” che precedono le statue di San Giovanni e Maddalena, due bambini con vestiti guarniti di monili d’oro, e “Is Varionis” rappresentanti i nobili Giuseppe D’Arimatea e Nicodemo, accompagnati da due servi. Infine a chiudere la processione è una croce imponente portata a spalla dai penitenti.

Nel giorno di Pasqua grande festa per l’incontro (S’Incontru) tra le statue della Madonna e del Gesù Risorto in Piazza Sella.