Eventi, cibo, esperienze per un indimenticabile viaggio in Italia

John Fante Festival – Torricella Peligna

Dal 21 al 23 Agosto 2020, evento e premio letterario nel paese natale del padre di John Fante

Abruzzo John Fante Festival
21 Ago 2020 - 23 Ago 2020 Abruzzo -Torricella Peligna  Arte/Cultura | Festival | Musica/Teatro

Quest’anno – 2020 – per rispettare le norme di prevenzione del Covid-19 il pubblico sarà limitato.
Per consultare il programma >>>
PRENOTAZIONE NECESSARIA. Per maggiori informazioni telefonare ai numeri +39334.3131.061 oppure +39.333.3721.391.
———

John FanteDal 21 al 23 Agosto 2020 torna a Torricella Peligna (in provincia di Chieti) il festival letterario di livello internazionale “Il dio di mio padre”,  dedicato allo scrittore e sceneggiatore John Fante  (1909 – 1983) e giunto alla XV edizione.

Perchè proprio a Torricella Peligna, questo minuscolo paese  dell’Abruzzo a cui lo scrittore era legato?
Perchè Torricella Peligna è il paese d’origine del padre Nick, che da qui emigrò negli Stati Uniti nel 1901 poco più che ventenne.

Il festival “Il dio di mio padre” è nato nel 2006 per rendere omaggio allo scrittore e alle sue radici abruzzesi. Si struttura intorno alla figura di John Fante ma si sviluppa in sezioni parallele dedicate ad altri autori. È una manifestazione all’insegna del divertimento culturale di qualità, in un ambiente conviviale e in sintonia con il territorio, il Sangro-Aventino, che il festival sostiene e promuove.

Durante il festival: incontri con autori, presentazioni di libri, reading, spettacoli teatrali e musicali, seminari e tavole rotonde, a cui si aggiunge dal 2008 il premio letterario internazionale John Fante.
Al festival intervengono sempre Victoria e Jim Fante, figli dello scrittore, quest’anno in video dagli Stati Uniti.

John Fante è considerato oggi uno degli scrittori americani più importanti della sua generazione, al livello di Hemingway, Faulkner e Steinbeck e, secondo Bukowski, il narratore più maledetto d’America.
La sua scrittura è scarna e lineare, contraddistinta da un’ironia tragicomica, dall’uso dello slang urbano, e da un autobiografismo esasperato.
Il racconto del disagio etnico e sociale delle classi subalterne e l’introspezione dei suoi personaggi, eroi e antieroi, ne fanno un autore unico e inclassificabile.
Spesso è visto come capostipite degli scrittori italoamericani e padre del romanzo losangelino.
John Fante è un indiscusso maestro per molti scrittori e artisti contemporanei e lo stesso Bukowski dichiara in molte occasioni “Fante era il mio dio”. Una affermazione che suscita la curiosità dei lettori di Bukowski, diventato nel frattempo un autore di culto. In poco tempo una nuova generazione di artisti, principalmente californiani, riconosce in Fante un maestro.
Nel 1989 esce in Italia il film Le ragioni del cuore ispirato dal suo romanzo Aspetta primavera, Bandini. Nel cast del film, prodotto da Francis Ford Coppola, si possono vedere Joe Mantegna, Ornella Muti e Faye Dunaway. Il tema musicale portante è la canzone Sant’America, composta da Paolo Conte con testo in napoletano ed interpretata da Savino Schiavo.

Nel 2010 il comune di Los Angeles intitola a John Fante una piazza
nella downtown: John Fante Square.

vedi anche la pagina Facebook del John Fante Festival >>>

foto di copertina dal sito dell’evento >>>
——–

Quali personaggi famosi sono nati in Abruzzo? segui il link per scoprirlo >>>

Per  saperne  di più  >>>