Eventi, cibo, esperienze per un indimenticabile viaggio in Italia

Museo Italiano della Ghisa – Longiano

Una collezione di oggetti artistici e arredi urbani in ghisa dall’800 in poi.

Museo della Ghisa - Emilia Romagna
Tutto l'anno Emilia-Romagna -Longiano (Forlì-Cesena)  Cultura-Storia | Musei-Mostre-Visite

Il Museo Italiano della Ghisa (MIG) si trova a Longiano in provincia di Forlì-Cesena dove ha due sedi espositive: una nel Centro Storico e una più grande sulla via Emilia, all’altezza della frazione di Ponte Ospedaletto.

La sede del Centro Storico si trova in via Santa Maria 18/a nella scenografica chiesetta settecentesca di Santa Maria delle Lacrime dove sono esposti alcuni degli esemplari più significativi della collezione, come i sontuosi candelabri in ghisa meravigliosamente esaltati dal mattone a vista.

In esposizione artistici e superbi lampioni che provengono da importanti città italiane come Torino, Bologna, Vigevano, ed europee come Dublino e Vienna.

Altri oggetti hanno un passato di dialogo con l’acqua, come un modello di fontana a colonna di origine austriaca, e  splendidi mascheroni antropomorfi o a forma di animali da cui in origine sgorgavano scintillanti getti d’acqua.

La visita si completa con una ricca collezione di picchiotti per porta e un interessante corredo fotografico sugli oggetti esposti: foto d’epoca e recenti, cartoline storiche, pagine di cataloghi che riprendono elementi diversi o singoli dettagli.

La sede più grande si trova sulla via Emilia (ss. Emilia, 1626) e occupa un ampio spazio industriale che in precedenza ospitava l’impianto di verniciatura della Neri spa. Il percorso espositivo comprende una sessantina di lampioni realizzati da grandi fonderie ottocentesche e in alcuni casi firmati da rinomati artisti come Duilio Cambellotti e Ernesto Basile. 

A questi si aggiungono un centinaio di oggetti che abbellivano i luoghi pubblici come panchine, fontane, ringhiere e mensole, oltre a battenti per porta e scansaruote.

Inoltre è presente abbondante materiale che spiega il processo a monte della fusione: la progettazione (ossia il disegno), l’intaglio, la creazione del modello, e tutto il processo che precede la colata.


LA GHISA NELL’ARREDO E NELLA ARCHITETTURA

Durante tutto l’Ottocento
, fino ai primi decenni del Novecento, le fusioni di ghisa sono state impiegate come complementi per l’architettura e come manufatti destinati a rendere più funzionali e più gradevoli gli spazi pubblici.

Il Museo Italiano della Ghisa nasce dal desiderio di recuperare e di offrire alla considerazione del pubblico alcuni prodotti della cultura materiale che hanno segnato un’epoca, e con essa un particolare modo di progettare e vivere gli spazi urbani.


INFORMAZIONI UTILI
Orari di apertura:
Sono differenti per la Chiesetta in centro e per il Museo fuori città

Chiesetta di Santa Maria delle Lacrime
via Santa Maria 18/a – Longiano
Sabato, domenica e i giorni festivi
– da Ottobre a Maggio nel pomeriggio dalle 14,30 alle 18,00
– da Giugno a Settembre dalle 15,00 alle 18,30
Visitaile anche su appuntamento telefonando alla Fondazione Neri 0547 652171 / 652172 o al Comune di Longiano 0547 666457 /665484

MIG – Museo Italiano Ghisa
c/o Neri spa – Strada Statale Emilia 1671 – Longiano località Ponte Ospedaletto
–  martedì, mercoledì e giovedì dalle 9,00 alle 16,00
–  lunedì e venerdì dalle 9,00 alle 12,00
–  chiuso ad agosto

MASCHERINA OBBLIGATORIA
DAL 6 AGOSTO OBBLIGATORIO GREEN PASS O ALTRA CERTIFICAZIONE EQUIVALENTE
Per maggiori informazioni chiamare 0547 665484

Foto dalla pagina Facebook del museo


ALTRI MUSEI A TEMA?

L’Italia ha un patrimonio di musei a tema e di musei curiosi nati dalla passione di chi li ha creati. Guarda una selezione di Musei curiosi e a tema in tutta Italia>>>

Per  saperne  di più  >>>